(…) Nella mostra proponiamo la campagna fotografica realizzata in questi ultimi tempi nel
territorio delle Colline Metallifere toscane e alcuni “punti di vista” dedicati ai prodotti della
lavorazione della ghisa ancora presenti nella città arricchiti e impreziositi da una
piccola parte storica in cui presentiamo alcuni inediti documenti originali scritti e
fotografici mai pubblicati prima.
Il viaggio storico-artistico che dedichiamo alla storia che ha dato vita alla città odierna
di Follonica si arricchisce alla voce memoria di un ulteriore e altro elemento dedicato
alle giovani generazioni che accompagniamo a vedere in altro modo e con altra
consapevolezza i luoghi del loro vissuto quotidiano.

Il mezzo che useremo in questa parte del progetto è quello che i giovani conoscono
ed usano ad ogni istante, il cellulare. A differenza della macchina fotografica di certo
più impegnativa e bisognosa di attenzioni, il cellulare permette di facilitare il confronto,
la discussione e la condivisione in tempo reale dei risultati di ogni singolo scatto e
punto di vista. Abituati a fotografare in automatico, e non sorretti da un pensiero forte,
qualsiasi cosa capiti loro a tiro portiamo i giovani a vivere l’esperienza di un uso del
cellulare consapevole e utile al raggiungimento di un obiettivo non individuale ma
condiviso con gli altri. Diamo occasione ai giovani studenti di vivere il presente e di
immaginare il futuro con la consapevolezza e il rispetto del passato che ha dato
forma, sostanza e carattere alla città di oggi.

Isabella Cruciani, Franco Profili

PAZZE DI LIBERTÀ
Il sole è alto nel cielo quando Maria si risveglia in un luogo che non conosce, ma le
bastano pochi attimi per capire che non sarà una giornata come le altre. La luce esterna
proietta sul pavimento l’ombra delle sbarre che bloccano la finestra, la porta è serrata e il
letto in cui si ritrova non è il suo. Le lenzuola sono rigide, i muri segnati dai graffi. Un
manicomio. Ma lei non è pazza, non può permettersi di restare lì, fra le urla delle altre
internate e gli orrori dell’ospedale psichiatrico. Fuori c’è Lucio che l’aspetta. Sullo sfondo di
una Grosseto segnata dalle bombe, dalle razzie e dalla lotta partigiana della seconda
guerra mondiale, si muovono le vite delle donne che provano a farsi spazio in un mondo
governato dagli uomini.
E Maria funge da portavoce e da esempio per ognuna di loro.
Silvia Meconcelli
CAVOUR ART 2023
13 settembre-15 ottobre 2023
 MATTEO OSTILI 1983 via Roma, 165 – TERNI.
“E DI SOSTANZA SFERZANTE” LAURA PRIAMI – SIMONE VANNELLI
A cura di Isabella Cruciani e Franco Profili
ART OUT 2023

Mostra internazionale d’arte contemporanea
Mostra: dal 2 agosto al 3 settembre 2023
Sede: ARTOUT Contemporary Art Ground – via Mercato Vecchio, 2 – Todi (PG)
 Opera :
Fuori Fuoco # 1
Fotografia digitale su d-bond, 2023
fotografia cm. 10.5×10.5 – con cornice lavorata a mano cm. 30×30
 
LAIF IS NAU 2023

 
Un caleidoscopio di colori, forme, materiali, odori. Un ambiente gioioso ed accogliente dove la creatività è il fil rouge che unisce quadri, sculture, fotografia, installazioni, musica, letture, poesie, danza, street wear e pensieri. Grazie a Lo Zoo di Simona, Molly&Co, CalzuoliLab, Sergio Valeri Scultore, Laura Priami, Andrea Giuli, Arnaldo Casali, Alessandra D’Egidio, Antonino Dastoli e al coreografo Valerio Ceccarelli è tornato a vivere il basamento del vecchio Palazzo dei Priori in via della Biblioteca 4 a Terni. Fino a domenica 18 giugno a ‘Life is Nau’, questo il titolo dell’evento, si potrà partecipare a quella che viene definita ‘comunanza’ di idee, energie, impegno, cultura. «Stiamo cercando di trasformare questa meravigliosa location – spiegano i promotori – in un polo culturale al centro della città. Stiamo pensando di aprire un crow-founding e alcune campagne di marketing, seguiti da un’agenzia specializzata nel settore, per poterci permettere la ristrutturazione di tutti i 300 metri quadrati. Vorremmo aprire lo spazio a tutti gli artisti, di qualsiasi talento, per raccontarsi 365 giorni nel cuore della storia cittadina, per incontri, approfondimenti culturali, degustazioni, laboratori. Iniziative che dalla ‘Torre del 1200’ (stiamo lavorando anche su una migliore identificazione del nome), possano sempre indicare la direzione della ‘speranza a fare meglio ogni giorno’, per lasciare la nostra città migliore di come l’abbiamo trovata».
GLI INNAMORARTI 2023
 
Cambio città, cambio vita e cambio modo di vedere e fotografare.

Mentre scorrono le mostre del progetto più importante a cui abbia mai lavorato ” E DI SOSTANZA SFERZANTE” si affaccia ai miei occhi una città nuova piena di energie che mi portano in un battibaleno a lavorare con il colore. Già nel progetto in bianconero dedicato ai siti di vita dismessa il colore consumato dal tempo aveva chiesto, senza ricevere risposta, il permesso di attenzione.
Adesso è il suo tempo e arriva prendendosi con gli interessi quanto gli era stato rifiutato solo un anno fa.
A dicembre con gli Edicolarti presento “LA MIA CITTÀ POP” un progetto che dà luce e colore ad una città che viene chiamata ‘grigia’ da chi non vede più in là del facile e scontato luogo comune.
Adesso con gli “INNAMORATI” il tiro si aggiusta e torna a dire del solito problema. Questa volta il luogo che presto sparirà ai nostri occhi è nelle viscere del centro storico della città: il suo vecchio mercato coperto, quello in cui i contadini, i fruttivendoli, i macellai, gli artigiani vendevano i prodotti del proprio lavoro. C’è una forza sovraumana che mi porta lì, da mesi e ogni volta come se fosse la prima. Non posso entrarci e debbo accontentarmi di fotografarlo da fuori infilando la macchina fotografica nei pochi pertugi che il tempo ha strappato alle barriere costruite dall’uomo.
 
SAN VALENTINO ARTE 2023
 
1° Classificato ex Aequo 
LAURA PRIAMI
Tecnica :fotografia digitale su d-bond
Misure :10×12 copia unica
Anno:2023 
Titolo:VIENI A PRENDERMI
Per la potenza evocativa di un sogno esaltata da un’atmosfera intima e delicata, ma di grande intensità. Laura Priami restituisce, attraverso la fotografia, il profondo segreto dell’anima, al limite della trascendenza, rivelando una particolare sensibilità lirica. La percezione della dimensione materiale si infrange nella spiritualità racchiusa in essa come messaggio poetico, genesi di una pluralità di visioni misteriche, dinamiche mistiche e ancestrali. L’angelo di Laura Priami rappresenta un archetipo figurativo impreziosito da profili di luce che rivela la sofferta condizione dell’esistenza.
GLI EDICOLARTI 2022

Per sfidare ancora una volta il detto “a Terni non succede mai niente”, da domani – giovedì 8 dicembre – e fino a giovedì 22 con “Gli Edicolarti – Vacanze di Natale” ogni sera a piazza Dalmazia, dalle 18 alle 20, l’edicola si trasformerà in un luogo di incontro dove fare-vedere-ascoltare-degustare l’arte in tutte le sue forme.

Il chiosco dei giornali, con le sue vetrine e i suoi espositori, si è rivelato il luogo perfetto per l’arte da passeggio e di passaggio, un modo diverso e nuovo di fruirla, anche per chi non avrebbe mai immaginato di trovare forme artistiche in quel contesto. E tutti intorno all’edicola: i quadri e gli oggetti de Lo Zoo di Simona (@zonaduomo), le sculture in cartapesta di @Calzuolilab, le fotografie in pezzi unici della toscana naturalizzata ternana Laura Priami (@laurapriami), le poesie in dolce stil novo di Antonino Dastoli, i Tattoo di Sofia Primi (che si cancellano in una notte, il tempo di un sogno). E ancora le performance teatrali di Stefano de Majo e il teatrino di legno butai con storie kamishibai di Silvia Guerrieri e la presentazione dei libri di due autori romani, che hanno scelto Terni per l’evento: Marzio Pellegrini (10 Dicembre) e Alessandro Nicoloso (il 20 Dicembre).

E DI SOSTANZA SFERZANTE 2022

Ogni spazio fisico porta con sé valori e memorie e si fa testimone di entità scomparse. Laura Priami e Simone Vannelli sono andati alla ricerca delle innumerevoli sfumature di luoghi abbandonati che sono diventate materia per le loro poetiche visioni.

“Siamo entrati in questi luoghi dell’abbandono e abbiamo voluto raccontarli per fargli vivere una seconda possibilità. Abbiamo immortalato dei posti dove c’è stata vita, c’è stato lavoro, c’è stata tanta, tanta fatica. La nostra idea era quella di far arrivare un segnale molto forte: questi posti stanno nell’abbandono e magari potrebbero avere una nuova possibilità, potrebbero essere riutilizzati, potrebbero essere risistemati per nuove forme artistiche.”

La mostra E di sostanza sferzante” alllestita al Beata Lucia di Narni, in Piazza Galeotto Marzio, sarà aperta e visitabile fino al 19 giugno. Dopo Narni, verrà esposta a Massa Marittima in provincia di Grosseto, Rieti, Torreorsina, Marmore, Bassano in Teverina e Deruta. Il catalogo che accompagna l’esposizione è edito da Freemocco di Deruta.

ne sono nate nuove narrazioni della realtà che gravitano intorno alle tracce dell’uomo e collegano temporalità diverse attraversando passato, presente e anche futuro. Alla dimensione di solitudine, di vuoto, di siti che un tempo brulicavano di vita, fa eco una suggestiva storia di silenziose esistenze che i due fotografi, ognuno con la propria sensibilità, hanno raccontato con lirica suggestione. Curata da Franco Profili e Isabella Cruciani

 

SAN VALENTINO ARTE 2022

NON è una piuma  è un lavoro introspettivo nato nell’istante di un attimo inaspettato.

Soave era ad aspettarmi, nascosta agli occhi degli altri e anche ai miei che erano lì, in quella splendida casa-studio per carpire e raccontare le storie di “terra” che Angela Palmarelli trascrive nelle sue opere.

Di quell’incontro resta una sola fotografia, quella di una piuma leggera. A ripensarci con il tanto in cui avrei potuto affondare il mio obiettivo, davvero un mistero che sa di sana follia.

Non è perfetta e non l’ho aggiustata, perché gli occhi che guardano non sono mai gli stessi e non avrebbe avuto alcun senso lavorare e aggiustare quello che i miei hanno incontrato in quel momento.

2 CLASSIFICATO 

NON è una piuma , fotografia digitale, cm 70 x 100

L’opera fotografica “NON è una piuma” sembra immortalare l’attimo in cui il materiale diventa immateriale, quasi attraversasse una porta invisibile che conduca ad un mondo fatto di sole essenze ed energie. La piuma c’è, ma allo stesso tempo sembra non esserci, diventa una manifestazione individuale di un equilibrio cosmico che solo l’artista riesce a percepire. L’opera è tempo, è emozione, è ricerca e specchio dell’essere, in un solo e parziale elemento racchiude un circuito di fondamenti e condizioni dell’esistenza che al tempo stesso tentano di travalicare il limite dell’esistenza stessa.

ARTE IN BOCCA 2022

Almanacco di Arte e cucina 

Per ogni inizio di settimana è presente una ricetta e un ricordo personale dell’artista/operatore culturale, il tutto accompagnato da una sua opera d’arte o colore a cui si è ispirato

BRACE

nulla ha di tutto questo e nasce più semplicemente per il bisogno e la necessità di
dare voce ad una serie di scelte artistiche, le mie, che vivono in simbiosi con le scelte di
vita.

“Appare la bellezza mai assillante né oziosa
languida quando è ora e forte e lieve e austera
l’aria serena e di sostanza sferzante”

La scelta di allestire in pochi giorni la mostra
fotografica GRIGIO, viene da lontano…

Dai miei viaggi tra Umbria e Toscana,(Terni,
Siena, Livorno) condividendo con gli autori
delle fotografie, storie, scatti, parole.

È nata una grande amicizia con tutti loro, ed è
proprio nella semplicità di questi scatti scelti
di pancia, che mi ritrovo in mano una mostra
già fatta. Sarà un caso?

Autodidatta …


fotocamera vintage e occhi malandati …
ora voi penserete, ma chi è questa?
Già,non sono né ternana, né umbra …
sono precipitata dalla Maremma quindici mesi fa e mi sono follemente innamorata di
questa terra e di voi tutti … nessuno escluso!
Io e la mia fotocamera viviamo in simbiosi, un amore sviscerato che mi porta a viaggiare e
scattare, ma soprattutto raccontare con occhi che vedono a modo mio …
Ho molti capitoli da scrivere e foto da scattare, perché è certo che ogni volta che torno
nello stesso posto, sarà effetto del cambio di luce e di umore, trovo cose nuove e diverse.
Così non si finisce mai di guardare e il mio racconto, pagina dopo l’altra, sembra non voler
finire mai. Ecco forse è questa – la consapevolezza che ogni volta che sembri aver visto e detto tutto
scopri anche un solo attimo dopo che così non è – la forza che mi porta a vivere bene
questo nostro tempo!

Mostra di beneficenza per AVIS di Massa Marittima

21-22 Agosto 2021

Atrio Palazzo Comunale 

Piazza Garibaldi 

Il 26 luglio a Siena, presso il Chiostro della Chiesa di San Cristoforo, in via del Moro 2, accanto a Piazza Tolomei, avrà inizio la mostra “Uno, nessuno e centomila”, che espone opere di: Samuele Calosi, Bruno Di Blasi, Laura Priami, Mauro Tozzi. Gli artisti e fotografi esporranno fotografie, disegni, elaborazioni digitali.

 Uno, in quanto unità pensante, come Nessuno, in quanto perduto nella miriade di personalità che formano una comunità ma anche come somma delle sue esperienze di vita, e Centomila, perché viene percepito in maniera sempre diversa dagli altri.

ISTALLAZIONE: RINASCITA 

1 e 2 Maggio 2021

Istantanee di viaggio 

La Ferriera di Mezzo

Valpiana (Massa Marittima)

San valentino arte 

2021

VIII CONCORSO INTERNAZIONALE LOVE.

“L’amor che move il sole e l’altre stelle”
Canto XXXIII, Paradiso, Divina Commedia.   Dante Alighieri

Palazzo di Primavera, Terni

Premio Opera  Prima: La fotografa Laura Priami partecipa alla sua prima edizione del San Valentino Arte con l’opera “Tra spirito e materia”, la quale segna l’inizio di
un suo nuovo percorso di riflessione artistica. La resa del dettaglio del soggetto in primo piano dona all’opera una forte tridimensionalità, conferendole quasi la capacità di uscire fuori dalla carta tanto è emotivamente forte il gesto offerente di questa mano statuaria. Sebbene placida ed ordinata, l’opera emana qualcosa di vivo e pulsante, qualcosa
che va ben al di là delle fredde materie da cui la statua è composta. La fotografia di Laura è un misto di tecnica e sensazioni, la si potrebbe definire una fotografia del “sentire”, poiché in ogni scatto racconta con poesia e raffinata eleganza un aspetto dell’emotività umana, spesso senza neanche aver bisogno che l’elemento umano sia presente, caricando i propri
soggetti di liricità senza mai renderli un freddo calcolo di un’istantanea perfetta.
(Testo scritto da Arianna Gabrielli)

Arte in Bocca

2020

Progetto Madè eventi, Terni.

Almanacco anno 2021

Un colorato viaggio con artisti, scrittori e operatori culturali. Tra ricordi, amori, passioni, con qualche stranezza e colpi di scena. Piccole storie di arte, cucina, ingredienti e di vino; vissuti nelle terre del mondo.

Art & Wine 

2020

Fattoria Pogetti-Massa Marittima.

Personale organizzazione dell’evento: un percorso tra i filari aspettando il tramonto. A cura di Laura Priami.

Estemporanea d’arte con esposizione della mostra fotografica “Sipari”

LA RINASCITA

2020

Mostra collettiva

Galleria Spazioporpora a Milano

Altri artisti che contribuiscono al susseguirsi del flusso che la rinascita porterà con sé.

 

I MURI RACCONTANO

2020 

Quando la città diventa uno spazio espositivo. La Galleria sono i muri che diventeranno cornici di opere d’arte della città di Siena.

Patrocinatori: UnicoopFirenze e comune della città di Siena

L’ATTESA

25 gennaio 2020

ARS Anima presenta: 

Mostra di Paolo Morandi con collaborazione ed esposizione.

Atelier di Anna Morandi e Mario Mancini  a Casole d’Elsa.

Un evento importante che ha sancito un nuovo inizio, una rinascita fatto di nuove collaborazioni e di importanti eventi di qualità.  

PRIMA PERSONALE

Luglio 2019

Galleria Spazio Grafico: 

Quelle linee che tagliano la scena non sono lì per caso ma hanno un significato: la
proteggono e nello stesso tempo le permettano di superarle, di andare oltre, di cercare
strade inesplorate, sempre avanti, senza fermarsi davanti agli ostacoli.
Queste foto rappresentano simbolicamente lei stessa.